La carta canta! Viaggio alla scoperta dei tesori musicali trentini custoditi nei libri

Martedì 14 e 21 maggio, venerdì 31 maggio 2019 ore 17.30-19.00

Martedì 14 maggio prenderà il via La carta canta! Viaggio alla scoperta dei tesori musicali trentini custoditi nei libri, un corso che si propone di esplorare, con uno sguardo generale e divulgativo, l'affascinante storia dell’evoluzione della scrittura e dei supporti musicali.

Gli enti di conservazione che promuovono questo progetto - Museo Diocesano Tridentino, Archivio Diocesano Tridentino e Biblioteca Diocesana Vigilianum - sono custodi di un immenso patrimonio musicale che attraversa gran parte della storia della musica, sia sacra che profana. Uno scrigno ricchissimo di musica sacra, canto gregoriano e fratto, musica strumentale, opera e operetta in gran parte sconosciuto. Oltre al forte legame con il territorio, con la cultura e con la chiesa trentina, il corso evidenzierà la grande vitalità di quelle che possono sembrare solamente polverose e vecchie carte d’archivio, mostrando come oggi sia possibile valorizzare e rendere nuovamente ascoltabili queste sonorità tutte trentine. Sarà l’occasione non solo per conoscere da vicino i tesori nascosti in questi enti, ma anche per avvicinarsi al certosino lavoro del musicologo, che con studio e passione riporta alla luce la storia della nostra cultura musicale. L’obiettivo del corso, rivolto ad un pubblico di adulti non specialisti della materia, è di accostare le persone al libro musicale come oggetto e supporto di trasmissione culturale, indipendentemente dal suo contenuto e dal suo linguaggio.

Il corso è a numero chiuso (max 25 posti) e per partecipare è necessario iscriversi telefonando ad uno dei seguenti numeri: Museo Diocesano Tridentino - 0461.234419; Archivio Diocesano Tridentino - 0461.360217; Biblioteca Diocesana Vigilianum - 0461.360224. Il costo è di € 30,00 a partecipante, per tutto il corso. La proposta è ideata e condotta da Cecilia Delama, dottoranda in Culture d’Europa: ambiente, spazi, storie, arti, idee; Paolo Delama, direttore dell’Istituto Diocesano di Musica Sacra di Trento; Marco Gozzi, direttore del Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento.

La musica antica sarà protagonista anche dell'evento conclusivo di questo progetto: martedì 4 giugno alle ore 20.30 si terrà presso la Basilica Paleocristiana di San Vigilio il concerto Viaggio nel canto antico cristiano con il gruppo vocale “Laurence K. J. Feininger”, composto da Marco Gozzi, Salvatore De Salvo Fattor e Roberto Gianotti (direttore). Un concerto gratuito, aperto alla cittadinanza, che farà rivivere il canto gregoriano, svelando un volto poco conosciuto del tesoro musicale della tradizione cattolica. Il concerto è parte del programma del Festival Regionale di Musica Sacra e dell'iniziativa nazionale "Aperti al MAB. Musei Archivi Biblioteche ecclesiastici", che punta a dare risalto al ruolo centrale svolto da ogni Istituto culturale nel proprio territorio e in particolare con la sua comunità.

Il concerto è ad ingresso libero, aperto a tutti.

PROGRAMMA DEL CORSO


Il corso è articolato in tre diverse lezioni. Il primo intervento fornirà ai partecipanti un’introduzione generica relativa all’evoluzione della scrittura e, di pari passo, alla pubblicazione musicale, dal manoscritto alle varie tecniche di stampa. Il secondo incontro è dedicato ai vari supporti e le varie forme di circolazione della musica utilizzati nel corso della storia per la scrittura musicale, in particolare dal Settecento in poi: la partitura, la parte separata, lo spartito sono spesso identificate come la stessa cosa, in realtà indicano tre modalità ben differenti di supporti musicali. Prendendo spunto da alcuni esemplari conservati nei fondi diocesani del Seminario e della Cappella ottocentesca della Cattedrale recentemente riordinati, sarà possibile avvicinare i diversi tipi di materiale musicale e dunque capire quale era il loro utilizzo nella prassi liturgica. Inoltre sarà presentato il percorso, dal manoscritto all’incisione discografica, di una composizione di un maestro di Cappella trentino, vissuto tra Settecento e Ottocento. Grazie allo studio dei documenti, alla trascrizione e all’esecuzione è stato possibile far rivivere (e sarà possibile riascoltare), a duecento anni dalla sua composizione. Il terzo incontro focalizzerà l'attenzione sull’immenso tesoro dei codici di Trento, un patrimonio noto a livello internazionale, ma ancora troppo poco conosciuto dai trentini. Si analizzerà in particolare il codice Tr93, uno dei sette celeberrimi codici di Trento, la più vasta collezione di canto polifonico quattrocentesco al mondo. L'iniziativa si svolgerà su più sedi, alternando lezioni di tipo frontale a momenti in cui sarà possibile esaminare da vicino il patrimonio librario musicale custodito dai tre enti.

 

Martedì 14 maggio 2019, ore 17.30-19.00

Sede: Museo Diocesano Tridentino

L’evoluzione della scrittura e del libro musicale: dal manoscritto alla stampa

Relatore: dott. PAOLO DELAMA, direttore dell’Istituto Diocesano di Musica Sacra di Trento

 

Martedì 21 maggio 2019, ore 17.30-19.00

Sede: Biblioteca Diocesana Vigilianum

Come circola la musica: i supporti, la prassi, gli ambienti. Carta muta, carta canta: viaggio di un manoscritto verso l’esecuzione

Relatore: dott.ssa CECILIA DELAMA, dottoranda in Culture d’Europa: ambiente, spazi, storie, arti, idee, XXXIII ciclo, percorso: Scienze dei beni culturali

 

Venerdì 31 maggio, ore 17.30-19.00

Sede: Archivio Diocesano Tridentino

I libri liturgici e antologie musicali: i codici di Trento

Relatore: dott. MARCO GOZZI, direttore del Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento