Il Museo Diocesano e la "Fase 2"

Esiti del questionario

Il Museo Diocesano Tridentino ha elaborato e sottoposto ai suoi visitatori un questionario online dal titolo “Il Museo Diocesano e la Fase 2”. L’indagine è stata avviata con l’obiettivo di raccogliere l’opinione del pubblico in merito alla riapertura degli istituti museali – annunciata dal Ministro Franceschini per il 18 maggio – e di sondare le intenzioni (ma anche i dubbi e i timori) delle persone circa le nuove modalità frequentazione del Museo Diocesano.

Il questionario è stato lanciato sabato 2 maggio e diffuso attraverso la Newsletter e i canali social dell’istituzione (Facebook e Twitter): in soli due giorni sono stati raccolti più di 300 questionari, arrivati a 404 al termine dell’inchiesta (venerdì 15 maggio). Il questionario era suddiviso in 11 domande.

Scarica qui il pdf > pdf esito questionario

1. Al termine delle attuali restrizioni, quali tra queste attività sono per te prioritarie?

La prima domanda aveva lo scopo di comprendere come si posizionasse la visita a mostre e musei all’interno di una serie di opzioni: frequentare parenti e amici, fare passeggiate e gite in montagna, andare al ristorante, andare dal parrucchiere, fare sport, fare acquisti nei negozi, viaggiare (se possibile), visitare mostre e musei. Chi compilava il questionario aveva a disposizione un voto da 1 a 5 per indicare la minima (1) o massima (5) priorità assegnata alle attività proposte. La graduatoria che emerge dal questionario è la seguente:



la visita a parenti e amici è indicata come prima (278 riposte) o seconda scelta (60 risposte)
- effettuare passeggiate e gite in montagna è la prima opzione per 206 persone e la seconda per altre 60
- viaggiare, se possibile, è indicata da 150 persone come prima scelta e da altre 108 come seconda
- per 128 persone visitare mostre e musei è la prima opzione, per altre 148 la seconda, 81 come terza. Un posizionamento interessante se si considera le corrispondenti posizioni di altre attività.
- al quinto posto si colloca fare sport (prima scelta 75 persone; seconda scelta 97, terza scelta 128); andare dal parrucchiere (43 prima opzione, 64 seconda, 108 terza, 76 quarta, 114 quinta); fare acquisti nei negozi (16 prima opzione, 58  seconda, 133 terza, 115 quarta, 83 quinta); andare al ristorante (10 prima opzione, 33 seconda, 119 terza, 111 quarta, 132 quinta).


2. È stato annunciato che il 18 maggio riapriranno i musei. Come giudichi questa decisione?

La decisione di riaprire i musei il 18 maggio è giudicata opportuna dal 69,2%; troppo anticipata dal 27,4%; tardiva dal 3,7% degli intervistati.

3. Avresti timore per la tua salute a entrare in un museo?


Il 75,8% afferma che non ha timore per la propria salute entrando nuovamente in museo; il 24,2% invece esprime preoccupazione al riguardo.

4. Quali fra le strategie qui sotto elencate ritieni più utili a garantire la sicurezza dei visitatori di un museo?

 

Le opzioni a disposizione del compilatore erano: autocertificazione, ingressi contingentati, distanziamento, uso di mascherina (per visitatori e personale), uso di guanti (per visitatori e personale), misurazione della temperatura corporea. Tra le strategie elencate per garantire la sicurezza dei visitatori di un museo si collocano ex equo al primo posto il distanziamento sociale, ingressi contingentati e uso della mascherina (289 risposte); 143 giudicano importante l’uso di guanti; 111 la misurazione della temperatura; 21 l’autocertificazione.

5. Dovendo contingentare gli ingressi, saresti disponibile a visitare il Museo Diocesano Tridentino solo prenotando online?


Il 91% sarebbe disponibile a prenotare la visita on line; il 9% no.
 

6. Saresti disposto ad effettuare anche il pagamento online?



L’88% sarebbe disponibile anche ad effettuare il pagamento on line; il 12% no.

7. Nel caso in cui l’accesso al Museo Diocesano Tridentino avvenisse senza prenotazione, saresti disposto a fare la fila?



Il 39,9% sarebbe disponibile a fare la fila per entrare in museo; il 57% no, preferirebbe ritornare; il 3,9% rinuncerebbe, senza tornare.

8. Nel caso in cui l’orario di apertura del Museo Diocesano Tridentino venisse ridotto, qual è la fascia oraria che ritieni più comoda?

Abbiamo proposto alcune fasce orarie di apertura: il 61,9% ha scelto la fascia compresa tra le 15.00 e le 20.00; il 26,8% dalle 14.00 alle 18.00; il 14,5% dalle 10.00 alle 14.00. È stata lasciata anche un’opzione libera, compilata da un numero non rilevante di persone.

9. Se il Museo Diocesano Tridentino riservasse una fascia oraria alle famiglie, con proposte mirate, parteciperesti?


La domanda numero 9 mirava a capire se i visitatori sarebbero stati disponibili a partecipare a proposte mirate per le famiglie in fasce orarie dedicate: la maggior parte (69,6%) ha risposto di non avere bambini da portare in museo; il 23,5% ha risposto affermativamente; il 7,2% preferirebbe attività all’aria aperta.

10. Per quale motivo, dopo due mesi di restrizioni, vorresti visitare il Museo Diocesano Tridentino?

Il motivo principale per il quale si visiterebbe il Museo Diocesano Tridentino è la mostra L’invenzione del colpevole (41,7%), la passione per i musei (40,5%), per rivedere un museo che si ama (30,2%), perché incuriosito e stimolato dall’attività on line (16,8%).

11. Dopo questo periodo difficile, cosa vorresti che il Museo Diocesano Tridentino facesse per te?
L’ultima domanda era a risposta aperta. Hanno risposto in 196 su 404: la maggior parte chiede al museo di aprire e proseguire la propria attività con il taglio adottato negli ultimi anni ed esprime grade apprezzamento per il lavoro svolto, l’attenzione per l’utente e per il territorio. Numerose persone chiedono di garantire la sicurezza dei visitatori. Molti suggeriscono corsi, approfondimenti, webinar, visite guidate, convegni, materiali on line da poter scaricare. Altri, collegandosi all’emergenza Covid, chiedono mostre incentrate su questo tema. C’è chi spera nel prolungamento della mostra sul Simonino. C’è chi ci chiede “di essere sempre avanti, come avete fatto fino ad ora!”.