Giovanni Hinderbach e il ‘caso’ del Simonino

Percorso di ricerca

Durante l’episcopato di Giovanni Hinderbach (1465-1486) si verificò un grave episodio di intolleranza nei confronti della comunità ebraica, ingiustamente accusata - con la complicità del principe vescovo e del clima diffuso di antisemitismo - dell’omicidio rituale di Simone Unferdorben. In museo si conservano testimonianze iconografiche di grande interesse relative ai protagonisti di questa tragica vicenda, a partire dalla tavola che il presule commissionò per il proprio monumento funebre, una sorta di testamento visivo che puntava a sottolineare solo gli aspetti positivi del suo operato.La lettura delle opere esposte nella nuova sezione espositiva dedicata a questo tragico episodio consentirà di ricostruirne le fasi cruciali e aprire la riflessione sul tema dell’intolleranza nei confronti dell’altro da sé, oggi quanto mai attuale.

Modalità di svolgimento: in museo

Per chi: scuola secondaria di primo e di secondo grado