Che faccia fai? Espressioni e gestualità nell'arte

Percorso di ricerca

La pinacoteca del museo offre un ricco repertorio di personaggi con curiose espressioni facciali, stravaganti posture e una gestualità talvolta molto accentuata. L’artista è solito utilizzare più codici per raccontare storie, descrivere personaggi, trasmettere emozioni: mimica e gestualità sono elementi compositivi determinanti per produrre un’efficace narrazione e coinvolgere l’osservatore!
Mediante l’analisi guidata di alcuni dipinti, i bambini verranno stimolati a decifrare i messaggi non verbali veicolati dalle espressioni facciali e dalla gestualità corporea. Al contempo l’attività punterà a rendere i bambini più consapevoli del proprio vissuto emotivo: l’emozione, infatti, si manifesta anche con il linguaggio del corpo e le espressioni del volto. Sono codici espressivi straordinariamente universali, capaci di superare ogni possibile barriera culturale. Imparare a comunicare i propri stati d’animo attraverso differenti canali espressivi e saper riconoscere le emozioni altrui rappresenta pertanto una competenza indispensabile per attivare qualunque relazione interpersonale.

Per i docenti interessati sarà possibile associare al percorso un laboratorio di Caviardage (differenziato in base all’età dei bambini) per stimolare il pensiero creativo e la libera espressione del proprio vissuto emotivo.


Modalità di svolgimento: in museo

Per chi: primaria