Che Dio ci aiuti! Come le epidemie hanno segnato la nostra storia

Percorso di ricerca

Quando il terribile morbo della Peste nera arrivò nell’Europa medievale attorno alla metà del Trecento, la società dovette far fronte ad una terribile minaccia che sconvolse per anni la vita di ciascuno. Dopo di allora, a intervalli più o meno ricorrenti, la storia ha costretto l’uomo ad affrontare nuove ondate di epidemie, come attesta lo stendardo processionale del 1630 esposto in museo che fotografa la situazione di Trento in occasione della peste.

Ma quali furono le cause, vere o presunte, che decimarono la popolazione? Dove si diffusero maggiormente i focolai? Quali rimedi seppero trovare le popolazioni che vennero colpite dal morbo? A quali santi ci si rivolgeva per ottenere aiuto e protezione? Sono racconti di un tempo lontano, eppure quanto mai attuali!

Partendo da una riflessione sulla pandemia che ha devastato intere comunità, scopriremo cosa abbiamo imparato dalla storia, quanto siano ‘antiche’ alcune soluzioni adottate in questi ultimi mesi dagli Stati moderni, chi sono gli ‘eroi’ di ieri e di oggi, quali testimonianze storico-artistiche documentano i momenti terribili delle pestilenze, e come, dopotutto, il nostro passato continua ad essere uno spunto per la lettura del presente.


Modalità di svolgimento: in museo, online, in classe

Per chi: scuola secondaria di primo e di secondo grado