Cerchia dei Baschenis

Madonna con Gesù Bambino tra i Santi Sebastiano e Rocco 

1495

L'affresco era originariamente collocato sulla facciata di una casa di Mori, demolita all’inizio del Novecento. Dal punto di vista stilistico l’opera è riferibile all’ambiente dei Baschenis, una famiglia di pittori vaganti originari di Averaria, nel bergamasco, molto attivi in Val di Non e in Val Rendena tra XV e XVI secolo. Come indica l’iscrizione che compare sul margine inferiore, il dipinto fu commissionato dai figli di “Maestro Ognibene calzolaio”, attività alla quale allude la presenza delle forbici. Da notare inoltre, il particolare dell’angelo che porge al Bambino un cartiglio con le prime lettere dell’alfabeto: si tratta di un chiaro riferimento ai Vangeli apocrifi che attribuivano agli angeli il ruolo di primi alfabetizzatori di Gesù.

affresco staccato; cm 248 x 225

Trento, Museo Diocesano Tridentino, inv. 

Provenienza: Mori, casa Sani