La nuova app mobile del Museo Diocesano Tridentino

Disponibile gratuitamente per iOs e Android

Il Museo Diocesano Tridentino presenta un nuovo servizio tecnologico dedicato a tutti i visitatori: è ora disponibile e scaricabile gratuitamente la App del Museo, uno strumento agile, innovativo e facile da utilizzare. L'applicazione si avvale di un'avanzata tecnologia di localizzazione e navigazione indoor, che consente di individuare le opere all’interno delle sale, visualizzare la propria posizione e il percorso da seguire. Oltre a guidare il visitatore attraverso una serie di percorsi, l’App permetterà al museo di ricavare informazioni preziose sui comportamenti e i tempi di visita degli utenti. Dati rigorosamente anonimi, ma importantissimi per fare le scelte sulle future implementazioni. Prosegue così, dopo il rinnovo del sito web nel 2016, l'ampliamento della fruizione digitale dei contenuti del museo.

L'applicazione - disponibile gratuitamente per iOs e Android - può essere scaricata nell'area della biglietteria del Museo, dove è a disposizione del pubblico una connessione wi-fi. Dopo aver attivato il bluetooth e il posizionamento (operazioni necessarie per accendere ai servizi di localizzazione indoor), si potrà navigare nelle sale anche in assenza di rete. Una volta installata, infatti, la App trasforma il proprio dispositivo in un supporto alla visita, una vera e propria guida hi-tech multimediale alle collezioni del museo e alle mostre in corso (fino al 6 novembre l'esposizione Viaggi e incontri di un artista dimenticato. Il rinascimento di Francesco Verla).

Grazie alle mappe interattive il visitatore potrà navigare in autonomia nelle sale di Palazzo Pretorio, scoprendo di piano in piano le meraviglie esposte, con un semplice tocco. Le opere segnalate dall'applicazione sono attualmente cinquanta, ma i contenuti di questa prima versione saranno ampliati e le integrazioni riguarderanno le opere ritenute di maggior interesse dai visitatori, in base ai comportamenti osservati dal monitoraggio.

 

Caratteristiche della nuova app:

- punti di interesse sulla mappa con localizzazione divisi per categorie (opere, temi, ambienti)

- schede descrittive con predisposizione per contenuti multimediali

- navigazione guidata all'interno del Museo

- ricerca per categorie di interesse

Per dispositivi Android è necessario Android 4.4 o versioni successive; per iOS la App richiede iOS 9.0 o versioni successive. Compatibile con iPhone, iPad e Ipod touch.

L’applicazione è stata realizzata grazie al bando Museum-FI, un’iniziativa promossa da Trentino Sviluppo nell’ambito di CreatiFI, progetto della Commissione Europea volto a sviluppare strumenti a supporto dell’Internet del futuro. L'App è stata prodotta dalla ditta Gipstech Srl, uno spin-off dell’Università di Calabria che ha sviluppato un innovativo sistema di localizzazione per interni a basso costo e ad alta precisione.